Rete della lettura: 4 domande a…Filomena Grimaldi

Filomena Grimaldi è una lettrice prima ed una libraia poi, impegnata in tanti gruppi di lettura, narrativa adulti  (al momento in lettura “Professione del padre” di S. Chalandon Keller), inglese (al momento in lettura “Never Let Me go” di K. Ishiguro), ragazzi 11/14 (in lettura “Qui c’è tutto il mondo” Tunuè).

Come è nata la passione per i libri? E quando è diventato un lavoro?

Ho iniziato a leggere tanto al liceo, la libreria del paese era aperta fino a mezz’ora dopo l’uscita della scuola. Quella mezz’ora mi ha fatto scoprire mondi e storie che mi hanno portato lontano  dalla provincia.
La mia prima esperienza di lavoro in libreria risale all’università, anno 2001, e da allora non ho mai smesso. Ho lavorato in diverse librerie in Italia e poi finalmente nel 2013 ho aperto la mia Controvento.

A chi ti rivolgi nella tua attività? E chi vorresti raggiungere?

Mi rivolgo a un pubblico misto che legge di tutto, la mia è una libreria di “varia”, adulti e bambini, famiglie, professionisti e turisti (in estate).

Un consiglio per innamorarsi dei libri e della lettura:

Leggere tanto con i bambini, non smettere anche quando saranno in grado di leggere da soli.
Spegnere tv e cellulare quando si sta leggendo (io lo faccio!)
farsi raccontare i libri dagli amici lettori
partecipare a un gruppo di lettura

3 cose che può fare una rete della lettura:

creare occasioni di incontro
scambiarsi buone pratiche di lettura
studiare attentamente il territorio

Grazie Filomena!

Per saperne di più: https://www.libreriacontrovento.it/