Il pensiero critico è la capacità di valutare se un’informazione è vera o falsa, di analizzarla con attenzione per ricercare delle prove, è apertura mentale, e logica.

Esso si forma attraverso attività che consentono di acquisire abilità tali da riconoscere le informazioni e valutarle adeguatamente. I libri di divulgazione consentono di allenare queste abilità. Se poi ai libri si aggiunge la discussione ed il ragionare insieme, si ottiene un’attività con una importante valenza cognitiva ed emotiva. Inoltre si acquisiscono competenze di cittadinanza che riguardano il vivere insieme.

Esiste una grandissima varietà di libri per ragazzi diversi dai romanzi, e sono altrettanto affascinanti, educativi, e pratici. Inoltre molti di essi contengono elementi interessanti per rendere l’esperienza di lettura più entusiasmante.

Leggere è uno strumento per la libertà, la lettura consente di formare una mente critica, capace di scegliere in modo autonomo, di far progredire la cultura.

L’educazione alla lettura passa anche attraverso la proposta di libri che diffondono conoscenze sul mondo e su se stessi. Libri bellissimi che permettono di accedere all’universo delle informazioni, di comprendere, di sapere e di imparare.

Si tratta di libri NON-FICTION che occupano circa il 20% degli scaffali delle librerie per ragazzi.

Questi libri rispondono alle curiosità dei ragazzi, stimolano suggestioni, offrono un metodo espositivo, contribuiscono a formare l’immaginario scientifico dei ragazzi.

Avvicinarsi alla conoscenza in modo autonomo, senza la tradizionale trasmissione scolastica, ha un forte impatto sul ragazzo che è in grado di stimolare il piacere della lettura.

Il libro di divulgazione è uno strumento per sapere, per scoprire, per imparare a fare ricerca di informazioni.

Non fiction, riguarda il genere, non narrativo. È una categoria molto ampia, di libri che affrontano temi e argomenti di arte, linguaggio e pensiero, religione, storia, geografia, scienze e natura, matematica, geologia, chimica, fisica, spettacolo, società, sport, tecnologia, temi sociali, romanzi a tema scientifico, racconti umoristici, giochi, esperimenti, biografie, manuali, activity book.

In Italia la casa editrice Editoriale Scienza è specializzata in opere divulgative per ragazzi, Lapis, Carthusia, L’Ippocampo, Piemme, Mondadori, De Agostini, EL, Rizzoli, Giunti.

I libri di divulgazione nascono quasi mai dal pensiero di una sola persona, spesso sono progetti editoriali che coinvolgono varie figure professionali.

Hanno delle caratteristiche particolari che è importante far notare ai ragazzi:

-tipo di scrittura, ed il lessico specifico

-rapporto testo-illustrazioni

-layout

-informazioni utili da trasmettere

-struttura dell’indice

-espansioni, didascalie, legende, glossario ecc

-il gruppo di lavoro: l’autore, la casa editrice, il grafico ecc.

Per approfondire questo genere consigliamo la seguente attività.

Cerchiamo in biblioteca una buona selezione di libri tra cui i ragazzi possono scegliere (libri di ricette, libri informativi, manuali tecnici, testi scientifici), Ogni ragazzo sceglie un libro e lo analizza: la copertina, il titolo, i dettagli dell’autore, la prima pagina con le informazioni sulla casa editrice e la pubblicazione, l’indice, il layout dei capitoli e le illustrazioni, il glossario se c’è.

L’insegnante avvia una discussione sullo scopo del libro e l’autore. Ha l’obiettivo di informare, insegnare, ispirare, intrattenere? È destinato ad un principiante o ad un esperto?

A questo punto in gruppi, gli studenti possono provare a scrivere insieme i consigli per un libro di divulgazione.

Infine si potrebbe provare a condividere la propria conoscenza con altri realizzando un proprio libro di divulgazione. Ogni ragazzo sceglie un argomento che conosce molto bene, poi pensa agli argomenti principali che intende affrontare nel libro. Una volta organizzate le idee, fa ricerche, legge altri libri sull’argomento, fa interviste, ecc. Questa attività si può fare da soli o in gruppo.